Team Building Aziendale senza scordarci dell’ “IO”

L'”IO” è spesso identificato con la motivazione per la quale le squadre mancano di coesione. In realtà ciò è vero solo se l’individualismo viene ostentato oppure utilizzato nel posto sbagliato, al momento sbagliato. Ogni membro del Team aggiunge infatti punti di vista, abilità, competenze e conoscenze individuali costruite in anni di esperienza. Ecco perché noi cerchiamo di fare Team Building Aziendale senza scordarci dell’ “IO”.

Ogni persona è custode di un piccolo tesoro di cui si è arricchito negli anni, riuscire a mettere a disposizione della squadra le singole competenze e ricchezze è il vero motore per la costruzione di un Team efficace.

Un squadra per essere vincente ha bisogno di membri che devono avere un forte senso dell’ “io” per raggiungere l’eccellenza nei ruoli a loro affidati ma hanno anche bisogno di un forte senso di “noi” per la coesione del Team e per ottenere un lavoro collaborativo. Entrambe le capacità devono andare di pari passo.

Il lavoro di squadra ottimale: l’equilibrio giusto tra “Io” e “Noi”

Le persone che hanno un forte senso di autostima e la spinta innata che deriva dalla fiducia in se stessi, sono ingredienti decisivi per formare un Team competitivo

Il lavoro di squadra deve essere il risultato delle competenze individuali in grado si amplificare la qualità del lavoro di gruppo. Un’organizzazione deve costruire e sviluppare punti di forza individuali e coltivare autostima in modo che ogni membro del team sia in grado di contribuire in modo ottimale. Ogni individuo spera per il riconoscimento personale e questo è in aggiunta ai riconoscimenti di una squadra che ha ottenuto una buona prestazione.

L'”Io” è positivo all’interno di un Team quando:

  • è volto allo sviluppo personale
  • è costruttore di autostima
  • è motivazione
  • è coinvolgimento e contributo
  • migliora la qualità delle prestazioni.

I Team efficaci conoscono l’ora ed il luogo giusto per far emergere il proprio “IO”. L’individualismo è importante quando si discute sui problemi all’interno del Team o quando si partecipa a riunioni di valutazione e sessioni di revisione con un team leader o il team manager. Ma quando un membro del Team emerge rappresentando il gruppo in modo inappropriato con un cliente o con i dirigenti, l'”IO” può essere nocivo. In certe circostante il “NOI” è sicuramente simbolo di unità e sforzo collettivo, consenso, coesione e cooperazione.

I Team Building di TeamWorking insegnano il giusto equilibrio tra l’ “IO” ed il “NOI” per creare un Team vincente!