More of TeamWorking
Articoli
Team building at school

Team Building a scuola

Ora anche i ragazzi fanno Team Building!

L’associazione fra scuola e azienda arriva da dove non ce l’aspettavamo. Da qualche anno le attività di team building spopolano nelle aziende, e ora anche le scuole non rimangono in disparte. La scuola di Roblin (Manitoba, Canada) per prima ha lanciato il progetto TNT: Teens and Teambuilding. Nell’ambito di questo progetto vengono realizzati incontri mensili nei quali gli studenti affrontano in maniera divertente e costruttiva argomenti come team building, musica, stili di vita sani, ecologia e salute mentale, che non riescono a trovare spazio negli orari consueti delle lezioni. Per restare nel Nord America, anche l’incontro annuale di SUSD – Teachers leading teachers, che si svolgerà il prossimo 12 agosto alla Sanger High School (California, USA), dedicherà uno spazio all’argomento “Class Building & Team Building”.

Come può il Team Building essere utile in una classe? Da una parte, la sua importanza è ovvia: una classe è un gruppo di persone che lavorano insieme e che per questo hanno bisogno di formare uno spirito di gruppo. Dall’altra parte, però, troppo spesso nello studio scolastico viene valorizzato a oltranza il merito individuale e trascurato l’aspetto collettivo, collaborativo dello studio. Paradossalmente, l’aiuto reciproco degli scolari è spesso scoraggiato da genitori e insegnanti, che vedono nelle sue varie declinazioni (dallo studio collettivo vero e proprio all’aiuto nei compiti a casa fino al suggerimento a lezione e alla “copiatura” delle verifiche) come attività inutili e anzi pericolose per il rendimento individuale.

Tuttavia, questa condanna della collaborazione ha senso solo in un’ottica secondo cui il compito della scuola è creare negli studenti precise conoscenze delle materie studiate. Ma da anni si parla dell’inutilità di un simile nozionismo: l’importante nello studio è il metodo, non i contenuti! E se i contenuti devono essere memorizzati individualmente, il metodo è più facile da acquisire in gruppo.

team building per bambiniCome sanno bene gli insegnanti più accorti, lo studio collettivo – copiatura compresa! – fa bene allo spirito e al rendimento. I ragazzi più capaci diventano così secondo insegnanti per i loro compagni rimasti indietro, e la cosa fa bene a entrambi. I primi assumono la responsabilità di insegnanti e, spiegando un argomento, si impadroniscono meglio dei suoi contenuti e metodi; i secondi ricevono un’ulteriore spiegazione dell’argomento e, inoltre, vengono spronati a migliorare dall’esempio dei compagni di successo.

L’effetto senz’altro più importante dell’aiuto scolastico è proprio la creazione di un’abitudine al lavoro di gruppo e la formazione di un’identità collettiva della classe. Il lavoro di gruppo forma negli studenti i cosiddetti soft skills, fondamentali nella futura realizzazione professionale: capacità di comunicazione, di collaborazione, di leadership, di gestione del tempo. All’interno del gruppo ciascuno impara a tirare fuori e a valorizzare le proprie qualità migliori e fa esperienza di essere leader, ma anche di lasciar guidare gli altri se in quella circostanza hanno le soluzioni migliori.

E allora… tutti a copiare i compiti? Beh, non potremmo certo consigliarlo… ma un team building di classe è una soluzione per creare sin da ragazzi le attitudini giuste per realizzarsi professionalmente e raggiungere vette di leadership… senza deludere insegnanti e genitori!

No Comments

Post A Comment

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!