More of TeamWorking
Articoli

Idee per Team Building aziendale

Sempre più aziende italiane seguono il trend mondiale e inseriscono un’attività di team building nei programmi formativi, negli eventi aziendali e nei viaggi incentive. Le conseguenze di questa tendenza sul mercato del team building sono diverse. In primo luogo, si moltiplica e si allarga l’offerta, con numerose agenzie che offrono il team building tra gli altri servizi, anche senza essere specializzate. Nelle aziende invece si crea col tempo l’impressione di aver già “provato tutto”, ma anche di non aver ancora trovato “quello giusto”. Servono dunque nuove idee per Team Building aziendale che possano adattarsi alle peculiarità dell’azienda e all’occasione dell’evento corporate.

Scegliere e progettare l’attività di team building giusta non è facile. In articoli precedenti abbiamo spiegato che cos’è il team building e parlato di come organizzare un team building in base allo scopo che si vuole raggiungere. Ma molte volte l’event manager non ha la possibilità di fare tutto quello che vorrebbe. Spesso ci sono infatti circostanze prestabilite che restringono la scelta dell’attività da realizzare. In questo articolo daremo dunque alcune idee per organizzare team building aziendali adatti a determinate condizioni particolari.

Le variabili che determinano la scelta del format rispondono alle domande PERCHE’, CHI, QUANDO, DOVE e COSA.

  • PERCHE’: qual è l’occasione in cui si inserisce il team building aziendale?
  • CHI: chi sono i partecipanti?
  • QUANDO: in che stagione vogliamo organizzare l’evento aziendale?
  • DOVE: quali sono le caratteristiche della location che abbiamo a disposizione?
  • COSA: di conseguenza, quale attività di team building sceglieremo di organizzare?

Il meeting planner / event manager aziendale incrocia tra loro le risposte alle prime quattro domande per giungere a decidere il COSA, cioè quale sia la tipologia di team building più adatta all’evento aziendale che sta organizzando.

Contattaci per ricevere maggiori informazioni sulle nostre proposte!

Idee per team building per diverse occasioni

Il Corporate Team Building Event sarà molto diverso in base all’occasione in cui ha luogo. Da questa dipenderà infatti sia lo scopo dell’intervento di team building, sia la sua durata, sia lo stile in cui sarà condotto. In generale possiamo ritrovare tre categorie di eventi aziendali in cui possiamo inserire un momento di teambuilding:

  • un meeting o una convention
  • un viaggio incentive
  • una festa aziendale.

Team Building durante un meeting

Idee per team building durante una convention

La convention o il meeting aziendale, o anche tra più aziende, è un’occasione non solo per parlare di obiettivi e sviluppare piani d’azione per il futuro. Ci deve essere spazio anche per la socializzazione, il networking, il brainstorming e la costruzione di nuove strategie di lavoro di squadra. Troppo spesso però le persone sono occupate da altro o annoiate, e queste attività utilissime vengono trascurate. Ecco allora che un’attività dinamica e formativa può aiutare a raggiungere lo scopo.

Un intervento di teambuilding può costituirsi in modi differenti:

  • ice breaking per favorire comunicazione interpersonale e conoscenza tra i partecipanti al meeting: rilassante e dotato di umorismo;
  • energizer per “svegliare” gli ascoltatori tra un intervento e un altro: breve, dinamico e ricco di attività fisica;
  • brainstorming: ad esempio, un’attività artistica che sviluppa il pensiero visivo e la creatività;
  • momento formativo: attività di problem solving che punta alla progettazione e all’elaborazione di una strategia d’azione comune;
  • momento ludico, di relax e socializzazione: sarà perfetta un’attività culinaria o una dedicata ai cocktail e vino, che possa precedere o seguire la cena di gala.

Team Building durante un viaggio Incentive

Un viaggio incentive in Italia o all’estero è un’altra occasione in cui il team building può inserirsi con molta efficacia. In questo caso bisogna tenere conto della peculiarità della location. Sarà bene organizzare l’evento in modo da permettere ai partecipanti di scoprire i luoghi visitati, preferibilmente in una maniera originale e insolita. Il programma di teambuilding può aiutarci in questo. Può trattarsi di una caccia al tesoro nella città o nella zona visitata, ma anche di attività più esclusive come regata in barca a vela, tour in macchine d’epoca o addirittura volo in mongolfiera.

Attenzione però a non “sovraccaricare” il programma! I partecipanti al tour incentive vivono spesso giornate intensissime, pertanto l’organizzatore deve prevedere anche periodi di tempo libero per rilassarsi e riposare la mente. I partecipanti potranno allora:

  • visitare luoghi di interesse della città;
  • socializzare e stringere amicizie fra loro;
  • fare shopping (soprattutto per team provenienti dall’estero e se ci troviamo in grandi città come Milano);
  • vivere esperienze culturali: musei, mostri, visite guidate, teatri, opera e balletto.

Team Building per una festa aziendale

Festa in azienda? Anche in questo caso si può trovare un team building celebrativo adatto all’occasione. Parleremo più sotto di attività di team building per Natale e Pasqua in particolare, ma ci sono alcune caratteristiche che rimangono comuni a tutti gli eventi celebrativi, nazionali e aziendali.

Un teambuilding celebrativo non ha necessariamente minore pregnanza in termini di riflessione, produzione di idee e brainstorming. Anzi, al contrario: spesso festeggiare significa proprio volgersi a guardare indietro a quanto si è realizzato nel corso dell’anno. Ma sicuramente ogni evento celebrativo deve osservare invece le seguenti caratteristiche:

  • coinvolgimento e divertimento: le persone partecipano volentieri;
  • leggerezza: sfrutta elementi comunemente associati a una festa come cocktail, vino, cibo, musica e danza;
  • comunicazione: permette ai partecipanti di comunicare e di costruire legami interpersonali che potranno essere coltivati anche in seguito;
  • memorabilità: lascia un ricordo piacevole che durerà a lungo e condurrà a una fidelizzazione rispetto all’azienda.
Una delle 64 attività di team building aziendale per unire e motivare: Masterchef Cooking

Prima di organizzare una festa in azienda bisogna sempre capire quali messaggi si vogliono lasciare e quale atmosfera si vuole creare. Questo soprattutto se sono presenti persone esterne come clienti o familiari dei dipendenti. Il coinvolgimento delle famiglie è frequente soprattutto se si tratta di un Family Day. In questo caso devono essere progettate appositamente le attività per i bambini. Tutte le attività svolte insieme alla famiglia contribuiscono a loro volta alla fidelizzazione del dipendente e al miglioramento del clima psicologico in azienda. Le attività dovranno allora coinvolgere in modo interattivo e creativo gli spazi aziendali, i suoi prodotti, il logo ecc.

Qual è l’occasione per il tuo team building aziendale?

Idee per team building: chi sono i partecipanti?

La scelta del format team building adatto non dipende solamente dall’occasione e dalla necessità aziendale. Molto cambia anche in base alle caratteristiche dei partecipanti. Il meeting planner deve programmare l’evento in modo che risulti utile e al tempo stesso piacevole per tutti quanti. Qualunque sia la loro età, il livello nella gerarchia aziendale, la lingua che parlano, la provenienza geografica. Ecco qualche suggerimento per scegliere il format di teambuilding giusto per ogni tipologia di partecipanti.

Team building: interno o esterno all’azienda?

La categoria di team building probabilmente più diffusa è quella di un evento interno a un’unica azienda. Coinvolge dunque persone che hanno bisogno di elaborare e migliorare strumenti e modalità di comunicazione efficaci allo scopo di raggiungere obiettivi commerciali comuni. Non sempre però si tratta di persone che lavorano effettivamente insieme in uno stesso team, su progetti condivisi. Procediamo dalla massima alla minima prossimità e conoscenza.

Team Aziendale

Sono persone che lavorano in una stessa azienda ma su progetti differenti o in ambiti differenti, a volte in sedi lontane fra loro. Nel caso di una multinazionale, possono persino parlare lingue diverse e incontrarsi solamente in occasione del meeting annuale o del viaggio incentive. Quali sono i problemi su cui lavorerà il team building?

  • comunicazione e conoscenza reciproca;
  • sviluppo e condivisione di strategie comuni;
  • creazione di una corporate identity.
Team e Clienti

Al team building possono partecipare però non solo membri del team aziendale o di più team aziendali differenti. Possono esserci anche i clienti più importanti dell’azienda, da soli o insieme ai dipendenti. L’evento dovrà essere allora declinato in modo diverso. In questo caso lo scopo sarà soprattutto:

  • costruire un’immagine positiva e accattivante dell’azienda e dei suoi prodotti;
  • dare una rappresentazione creativa e d’impatto di Mission, Vision e Valori dell’azienda;
  • fidelizzare.
Pochi partecipanti

Anche il numero di partecipanti fa da discrimine nella scelta tra i format di teambuilding. Un’attività adatta a un gruppo ristretto e compatto sarà diversa da quella consigliabile per numeriche molto alte. In genere, i partecipanti all’attività vengono suddivisi in squadre rivali di dimensioni simili, in modo che di volta in volta non debbano collaborare più di una decina di persone. Ma cosa fare se la squadra è una sola? È possibile sfruttare il basso numero di partecipanti per creare:

  • un’attività di lunga durata, anche di più giorni;
  • un percorso formativo composto da più interventi;
  • un’esperienza esclusiva e di lusso.
Molti partecipanti

Se un numero di adesioni all’evento troppo basso può mettere in difficoltà gli organizzatori, molto di più lo farà una numerica particolarmente alta. Preparare la pasta fresca o svolgere una caccia al tesoro in una piccola città in 200 è un’attività che richiede agli organizzatori grande abilità ed esperienza. Un evento per un numero di partecipanti particolarmente elevato deve rispettare le seguenti caratteristiche:

  • permettere a tutti di lavorare, nessuno escluso: un team può avere un leader e portavoce, ma tutti devono poter contribuire al lavoro;
  • promuovere una sana competizione;
  • concentrare in breve tempo l’esperienza di gruppo.
Team nazionale

E’ un gruppo di persone che lavorano quotidianamente o frequentemente insieme, condividono conoscenze, progetti e risultati. Il fatto che condividano la stessa lingua e cultura permette una grande varietà di format, che possono mirare anche a scoprire altre culture (come in un Sushi Cooking). Il team building interno al team di lavoro può mirare a:

  • risolvere problemi di incomunicabilità o conflittualità;
  • fare brainstorming per trovare nuove idee e ispirazioni;
  • inserire nel team persone nuove a seguito di una fusione o un’acquisizione;
  • creare percorsi formativi e di coaching.
Team internazionale

Per quanto siamo abituati a pensare che ormai l’inglese sia parlato da tutti, spesso nemmeno nei grandi gruppi internazionali la comunicazione risulta fluida. Se sappiamo che il nostro team building avrà ospiti provenienti da tutto il mondo e sospettiamo che non tutti possano intendersi con facilità, sceglieremo format che:

  • prediligono il linguaggio musicale o visuale rispetto a quello verbale;
  • non richiedono una “esibizione” verbale dei partecipanti;
  • spingono a sperimentare modalli comunicativi corporali e comportamentali;
  • introducono alla scoperta di una cultura (ad esempio, delle tradizioni culinarie italiane).

Idee per team building per stagioni

Alcune idee per team building si possono realizzare tutto l’anno (ad esempio, il team cooking o attività creative indoor), altri invece sono stagionali. Inoltre, ci sono format particolarmente adatti a occasioni festose come Natale, Pasqua, Carnevale ecc. In ogni stagione ci sono questioni particolari di cui tenere conto, come le possibilità fisiche dei partecipanti e le condizioni meteorologiche. Un event manager che si rispetti ha sempre un piano B!

Team building estivi

Organizzare un team building per il Summer Party aziendale? Bisognerà pensare a un’attività outdoor, non troppo faticosa e possibilmente rinfrescante. Saranno da evitare lunghe passeggiate, soprattutto in città! Un’opzione è quella di portare i partecipanti vicino all’acqua: al mare, al lago o in piscina. In tutte le attività acquatiche di team building bisogna però tenere conto di alcune peculiarità che, se trascurate, possono rovinare l’esperienza se non per tutti, almeno per una parte dei partecipanti.

Cosa fare se qualcuno non sa nuotare? Bisogna informarsene prima di organizzare, ad esempio, una giornata di rafting. E se c’è chi soffre il mal di mare? Una regata in barca a vela sarà una fantastica esperienza per i forti di stomaco, ma non per gli altri. Nel caso del sailing bisogna inoltre tenere conto della necessità del vento per spiegare le vele: le condizioni meteo lontane dall’ideale possono pregiudicare il godimento dell’esperienza.

Anche un’attività legata ai cocktail può essere assolutamente adatta a una festa aziendale in estate. Ma anche qui ci sono controindicazioni: persone astemie, bambini, religioni che proibiscono l’alcol…

Team building invernali

Anche in inverno ci sono condizioni che si possono sfruttare per un efficace team building aziendale. Ad esempio, la neve! Sono tantissimi i format di team building invernale che coinvolgono il team in avventure in montagna. Mentre prima si organizzava una “settimana bianca” con i colleghi, oggi l’evento si compatta in uno o due giorni. Per questo è importante scegliere con cura il format e organizzarlo perfettamente, in modo che l’esperienza per quanto breve appaia memorabile e godibile.

Attenzione però al bollettino meteo! Per l’organizzatore di eventi l’inverno è una stagione bella ma molto pericolosa. L’evento viene infatti schedulato con diversi mesi di anticipo, quando le previsioni meteo non sono ancora disponibili. Per di più, in montagna le condizioni possono cambiare anche in pochi istanti. Una tempesta di neve può mettere a rischio il successo e persino il realizzarsi stesso dell’evento. D’inverno più che mai è fondamentale avere un “piano B” per organizzare un team building indoor nel caso di maltempo.

Team building per Natale

Dicembre è un periodo di feste, ma anche quello in cui si tirano le somme dei risultati commerciali raggiunti. In questo momento si può pensare a divertirsi e festeggiare, e nello stesso tempo produrre qualcosa che rimanga come ricordo dell’anno trascorso e al tempo stesso come ispirazione per quello successivo. Le idee per Team Building natalizio più calzanti?

Un evento di team building natalizio sarà utile non solo per migliorare lo spirito di squadra, ma anche per rilassarsi e vivere un’esperienza nuova. Inoltre, è possibile praticare attività socialmente utili. Un esempio? Abbiamo cucinato un pranzo di Natale insieme ai bambini del CAF!

I dettagli di cui tenere conto? Trattandosi di una festa religiosa, soprattutto per team internazionali bisognerà fare un’indagine accurata. La costruzione di un albero di Natale o di un presepe può essere gradita a un cattolico, ma lasciare del tutto indifferente o persino contrariato il membro di una comunità religiosa diversa. Nel caso di un team internazionale, dunque, sarà opportuno cercare un’attività che possa mettere d’accordo tutti quanti.

Inoltre, Natale è periodo di ferie e quindi molti dipendenti potrebbero mancare all’appello: sarà il caso di controllare in anticipo per scegliere una data adatta a tutti. Organizzarsi in anticipo è utile anche perché le location sotto Natale ricevono moltissime richieste e potrebbero risultare tutte occupate. Anche gli organizzatori di eventi hanno molto lavoro. Di conseguenza… contattateli per tempo!

Team building per Pasqua

La Pasqua, insieme al Natale, è un ottimo momento per pensare a un’attività di team building sociale che unisca il Team e ne migliori l’immagine interna ed esterna. Pensate ad esempio a creare uova di cioccolato e regalarle a una scuola o un asilo!

La peculiarità della Pasqua? Il fatto che non avvenga in una data prefissata. Bisognerà allora controllare bene il calendario e il bollettino meteo per adattare ogni anno l’evento alle circostanze.

Vuoi ricevere maggiori informazioni e nuove idee per team building?

Idee per Team Building per location

Un altro elemento che va a influire sulla scelta e l’organizzazione di un team building aziendale è la location a disposizione. Può essere cercata appositamente per l’evento; ma può anche essere già determinata, ad esempio, se il team building si inserisce in un contesto più strutturato. L’event manager sceglierà allora il team building anche sulla base della location.

Team building all’interno dell’azienda

Sala meeting o piccole salette, corridoi, scale e passaggi “segreti”: cosa fare se abbiamo a disposizione tutti questi spazi aziendali? Si possono sfruttare per far lavorare i team partecipanti, uniti o separati, su progetti creativi di vario genere. Oppure, nel caso di spazi particolarmente interessanti e di team provenienti dall’esterno (clienti in visita, famiglie in un Family Day, meeting tra più sedi di una multinazionale…), si può organizzare persino una caccia al tesoro o un movie making in azienda per scoprire gli spazi con divertimento.

Utilizzare gli spazi aziendali può essere un’ottima scelta se il budget dell’evento è particolarmente basso: ciò che si risparmia sull’affitto della location può essere utilizzato per comprare simpatici gadget o per spendere di più per una pausa caffè deliziosa!

Team building outdoor

Cosa fare se non si ha a disposizione alcuna location? Anche questo capita sopratutto in caso di un budget basso! Se si è in una città, si può organizzare un urban game o caccia al tesoro, anche con strumenti foto, video o con modalità tecnologiche. Oppure gli esercizi di outdoor training, survival o orienteering che non richiedono spazi particolari se non un bosco o un parco.

Outdoor Training è quasi il team building per eccellenza, perché la formazione esperienziale è nata proprio in questo ambito. Sono moltissimi gli esercizi che si possono praticare e che incidono positivamente su:

  • fiducia in sé e fiducia reciproca
  • comunicazione
  • collaborazione
  • integrazione del team.

Questi esercizi rimangono dunque ancora oggi uno dei tipi di team building più efficaci in assoluto. Trattandosi però di un’attività all’aperto, caratterizzata da un certo dinamismo (per quanto una preparazione fisica sportiva non sia necessaria), bisogna tenere conto di alcuni particolari:

  • rispettare le regole di sicurezza e garantire la possibilità e facilità di eventuali soccorsi;
  • organizzare gli spostamenti in modo che siano comodi per tutti;
  • controllare le condizioni meteorologiche per evitare spiacevoli sorprese.

Team building in hotel

L’hotel può essere stato scelto per il meeting o convention, oppure ospitare i visitatori in viaggio incentive. Qualunque sia il caso, un hotel offre spazi assolutamente adatti per fare team building. Qualche esempio di attività? Un gioco di investigazione sulla falsariga di CSI – Scena del Crimine, ma anche tutte le attività creative che richiedono di girare un film, scattare delle foto o dipingere un quadro. E se c’è una grande sala meeting, la si può facilmente attrezzare per una gara di enigmistica, una degustazione giocosa di vini (Wine Games) oppure un esercizio di teatro d’impresa.

Team building al ristorante

Può anche capitare che la scaletta dell’evento o del viaggio incentive sia così ristretta da lasciare come unico momento libero rimanente… la cena! Il meeting planner non si dispera: anche il tempo e lo spazio del ristorante può essere sfruttato per un’esperienza di squadra. Ovviamente, l’attività più ovvia è un team cooking in cui si prepari una parte del pasto, o anche tutto quello che si mangerà poi insieme. Ma ci sono anche opzioni meno impegnative. Pensiamo, ad esempio, a una cena con delitto! Quella che proponiamo come team building è ben diversa dal classico “thrilling dinner”: non ci sono attori, bensì sono i partecipanti stessi a recitare le parti. Sarà un’esperienza elettrizzante che trasformerà il pasto comune in occasione per esercitare pensiero logico e creativo, ma anche comunicazione e interazione interpersonale.

Altre idee? Organizzare un quiz aziendale (Super Quiz) dedicato ai temi dell’azienda, ai suoi prodotti e ai suoi personaggi. Oppure una vera e propria gara di enigmistica (crossword team building) con un cruciverba gigante finale!

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!