More of TeamWorking
Articoli
Bruno Ferrin

Bruno Ferrin e la sua Fabbrica del Divertimento

Un moderno Leonardo da Vinci

Nel Veneto è attivo il primo parco giochi che non ha bisogno di elettricità e non chiede ai visitatori di pagare un biglietto. Magia? No: le parole giuste sono creatività, fantasia e voglia di fare!

Bruno Ferrin ha 79 anni ma l’entusiasmo di un ragazzino. Da quando, nel 1969, ha acquistato un boschetto di pioppi in provincia di Treviso per aprire lì la sua osteria Ai pioppi, non cessa mai di lavorare. Non è l’osteria in sé che gli dà tanto lavoro, ma un progetto ulteriore, degno di un Leonardo da Vinci dei nostri tempi

Un inventore al lavoro

Bruno Ferrin - un'attrazione del parco giochi Ai PioppiNel boschetto di pioppi che circonda l’osteria Bruno ha creato un parco di divertimento fatto completamente con le sue mani. Ha iniziato il lavoro subito dopo l’apertura della sua osteria, e continua ancora oggi ad aggiungere nuove attrazioni. Ormai queste sono più di cinquanta.

Le giostre più piccole vengono create da Bruno nella sua officina con materiali di recupero, mentre per quelle più grandi viene realizzato un progetto apposito presso uno studio di ingegneria e acquistati materiali nuovi. E’ sempre Bruno però a costruire e a fare manutenzione delle giostre, con l’aiuto della sua famiglia. Le attrazioni del parco sono ormai tantissime e niente affatto inferiori a quelle dei “veri” parchi di divertimento. Ai pioppi vanta un giro della morte azionato a pedali, tanti scivoli, un tappeto elastico, due piste da bob e molti giochi completamente originali inventati da Bruno: CampaneUomo vitruvianoGabbieTarzan… tutti adatti a grandi e piccini!

Le attrazioni ecologiche

Tutte le attrazioni si muovono grazie alla forza di gravità, all’altezza e alla forza manuale. Il parco di divertimento Ai pioppi non ha dunque alcun bisogno di elettricità! Per questo è anche gratuito: tutti i clienti dell’osteria possono utilizzare il parco giochi senza pagare.

Il progetto di Bruno Ferrin è dunque due volte ecologico, da un lato perché non richiede l’uso di energia elettrica, dall’altro perché creato con materiali di recupero che ritrovano così una seconda vita. Anche gli alberi del parco sono stati piantati da Bruno. Ai pioppi è dunque un ottimo luogo per i bambini, perché non solo produce divertimento, ma anche perché insegna a rispettare la natura, a divertirsi senza giostre “firmate” e colorate in modo industriale, e a conoscere il valore delle cose.

Dal 2012 il successo del parco è esploso grazie a un documentario girato da FABRICA, seguito da molte pubblicazioni sulla stampa. L’osteria e il parco hanno ora il loro sito internet e il loro canale Youtube, dove vengono pubblicati i video delle nuove attrazioni. Ecco il video dal quale è iniziata la notorietà di Bruno Ferrin e del suo progetto leonardesco:

Hai mai pensato di poter creare macchine simili a quelle del grande genio rinascimentale Leonardo da Vinci? Consulta la pagina della nostra attività di costruzioni dedicata agli scienziati pazzi!

No Comments

Post A Comment

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!