More of TeamWorking
Articoli

Amici all’interno dell’azienda?

E’ consigliabile avere amici all’interno dell’azienda?

Secondo un recente studio della Columbia Business School, creare rapporti di amicizia all’interno dell’ambiente lavorativo (se ben bilanciati) è una cosa estremamente positiva. La maggior parte delle persone passa il tempo lavorando o pensando al lavoro, associare al pensiero del lavoro valori positivi, familiari e rassicuranti, quale l’amicizia, funge da stimolo cognitivo per una migliore percezione della dimensione aziendale. Avere amici all’interno dell’azienda è dunque un fattore assolutamente positivo.

Fin qui sembra tutto giusto!

Ma gli affari possono introdurre, all’interno dell’impresa, tensioni insolite in relazioni che in altro contesto sarebbero congeniali?

Decisamente sì, proviamo a pensare a cosa accadrebbe se:

il vostro amico-collega venisse promosso e voi no?

o se

la sua gratifica fosse maggiore della vostra?

e

se voi otterreste un lavoro che l’altro voleva?

Tutto ciò crea du diverse, anzi contrapposte, filosofie di pensiero: amicizia sì, amicizia no. Come spesso accade ci permettiamo di ipotizzare che la risposta stia nel mezzo. La realtà aziendale cambia quando c’è cooperazione e consapevolezza. E’ risaputo come la vita di un’azienda sia più semplice quando la maggioranza delle persone comprende gli scopi ed i valori dell’impresa, la mission. Questa frase è facile da dire, ma molto difficile da realizzare.

Quando la gente non sa dove sta andando, come arrivarci o, addirittura, se vuole davvero andarci, non c’è speranza. Per ottenere una buona comunicazione e quindi condivisione di obiettivi e valori comuni sono risultate indispensabili per le aziende le attività formative di team building.

I team coaching rendono possibile la comprensione della mission e il conseguente sviluppo della strategia e della tattica. Troppe imprese cercano di sviluppare strategie e tattiche al vertice e poi di amministrarle centralmente. In realtà, come spesso emerge durante i team building formativi, le idee migliori provengono da quelle persone che sono più vicine al punto di contatto, cioè tra il lavoro che viene svolto e i clienti che ne acquisteranno i frutti.

Ma cosa c’entra tutto ciò con il quesito iniziale sull’instaurare rapporti di amicizia a lavoro?

La risposta è semplice: i team building, oltre a far comprendere gli obiettivi e la vision dell’azienda, insegnano il giusto equilibrio nella convivenza tra colleghi!

Rispetto, comunicazione chiara e diretta, disponibilità nell’aiutare il prossimo, umiltà e lealtà sono tutti i valori che ogni buon amico e buon collega dovrebbe possedere.

No Comments

Post A Comment

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!