More of TeamWorking
Articoli

Frisbee: il gioco della “tegola volante”

Questo format ci presenta uno sport al momento in forte fase di espansione in tutto il mondo: il Frisbee. Ognuno di noi ha sicuramente visto un frisbee, e forse l’ha anche lanciato, ma sicuramente pochi sanno che il disco di plastica può essere utilizzato per organizzare un gioco molto simile al Rugby. Questa “novità” rende il Frisbee un’attività incentive ideale, in quanto al divertimento si aggiungere la possibilità di mettersi alla prova in una disciplina del tutto nuova mai praticata in precedenza.

 

Prendi la teglia! Giochiamo!

Frisbee Team BuildingLa parola “Frisbee” nasce nella seconda metà dell’800’, quando una pasticceria del Connecticut, la “Frisbee Pie Co”, diventa fornitrice di crostate per le mense scolastiche nel Nord America. Il nome di questi dolci incominciò a diffondersi velocemente tra gli studenti del New England, che utilizzavano le teglie rotonde dei torte come svago tra una lezione e un’altra. Partendo da questo prototipo primitivo, due veterani della seconda guerra mondiale, Fred Morrison e Warren Franscioni, misero a punto un “disco volante” di plastica, in grado di garantire la massima elevazione e una facile presa. Il segreto del disco: i bordi rialzati. La rotazione impostata durante il lancio, infatti, costringe l’aria sottostante verso i bordi, i quali, essendo sollevati, favoriscono la creazione di un cuscino d’aria che sostiene tutta la struttura.

Negli anni 50’ il nuovo gioco diventa così popolare che una nota fabbrica di giocattoli americana, la Wham-o, decide di comprare i diritti dell’invenzione e di utilizzare il nome delle famose crostate, frisbee appunto, come brand del nuovo prodotto. La scelta si dimostra azzeccata, in quanto in breve il disco volante diventa uno sport nazionale con tre discipline fondamentali: il disc golf, il frisbee freestyle e l’ultimate frisbee, appunto, inventato dagli studenti americani nei campus universitari. L’assenza dell’arbitro è la caratteristica peculiare del nuovo sport, che deve essere sempre giocato con spirito di gioco e fair play.

 

L’arbitro non c’è, facciamo i bravi!

Come nel Rugby, l’obbiettivo dell’Ultimate Frisbee è quello di fare meta nell’aria avversaria. Le regole sono molto semplici: 1) il giocatore non si muove quando è in possesso del disco, 2) se il frisbee cade o viene intercettato il suo possesso passa alla squadra avversaria (il cosiddetto “turnover”), 3) il giocatore non può tenere il disco in mano per più di 10 secondi e 4) non sono possibili contatti fisici tra i partecipanti. La peculiarità del gioco è la già citata assenza di un arbitro: le eventuali infrazioni vengono chiamate dai giocatori stessi, che devono mantenere responsabilità e correttezza per tutta la durata della partita. Questo significa che è assolutamente necessario rispettare le regole e mantenere un alto livello di sportività, e quindi:

  • mai strappare il disco dalle mani dell’avversario o impedirgli il lancio in modo scorretto
  • mantenere una distanza minima di gioco pari al diametro del disco stesso
  • mai ostacolare la corsa o il lancio del frisbee
  • – mai marcare l’attaccante con più di un difensore

Questo “voto” al rispetto delle regole è detto “Spirito del Gioco” (Spirito of the Game).

Dove vogliamo giocare? Nel campo o in palestra?

Team Building FrisbeeFrisbee Team Building presenta una serie di vantaggi che lo rendono un’attività incentive estremamente efficace sul piano formativo, dotato di un programma molto interessante e stimolante. La prima parte è dedicata ad alla presentazione teorico-introduttiva, con i vari tipi di lanci (il rovescio, le tre dita e il rovesciato), le prese possibili e i movimenti da assumere nel maneggiare il disco. Segue la parte di esercizi, sia in difesa che in attacco, e la parte tattica, con tutte le strategie da seguire durante il match. Il programma finisce con la partita finale, dove vengono applicate tutte le tecniche precedentemente studiate.

Il format non presenta limiti nel numero di partecipanti, che possono essere divisi in team all’interno di un torneo. La classica location è all’aperto, su un campo d’erba di 110×37 metri e 7 giocatori per squadra o un campo su sabbia 40×25 metri con 5 giocatori per squadra. Ma il gioco ha anche la versione al chiuso, sempre con 5 giocatori per squadra, in un campo da basket su superficie sintetica.

 

Tutti per uno, uno per tutti!

Frisbee Team Building è un gioco di squadra basato fortemente sull’intesa dei compagni, dove non sono possibili azioni individuali ma strategie di gruppo da seguire nei minimi dettagli. Lo “Spirito del Gioco” che lo contraddistingue spinge i partecipanti a sperimentare un forte senso del ruolo, una forte etica personale e un profondo rispetto per i compagni e gli avversari. Questi elementi possono poi essere praticati, rinvigoriti e rinforzati, nella realtà quotidiana dell’ambiente di lavoro. Inoltre, dato che non ci sono falli o contatti fisici, il format permette la formazione di “squadre miste” di uomini e donne ed è accessibile a tutti.

Divertimento assicurato!

Se il vostro team sta passando una fase critica, nella quale il legame tra i dipendenti si è allentato e è necessario un intervento sullo spirito di gruppo, questo è il format che fa per voi. Contattateci, allora, e vi aiuteremo a riorganizzare la vostra squadra, per tornare a vincere e a divertirsi!

 

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!