More of TeamWorking
Articoli
Spring Party aziendale

7 personaggi negativi di una squadra

I 7 personaggi negativi di una squadra

Cos’è un Team di lavoro? A noi piace paragonarlo a un’orchestra: un risultato eccellente si raggiunge solo se tutti i membri del Team “suonano all’unisono”, cioè sono in grado di ascoltarsi a vicenda e di lavorare in armonia. Per realizzare questo obiettivo è necessario raggiungere un delicato equilibrio tra le diverse personalità presenti nel gruppo. A volte può risultare abbastanza semplice e naturale. Altre volte, invece, questo può diventare un vero e proprio problema! Abbiamo ritrovato per voi i 7 personaggi negativi di una squadra di lavoro che possono mettere a repentaglio il raggiungimento di obiettivi aziendali e la motivazione dei colleghi. Tutti questi caratteri vanno riconosciuti e gestiti sin da subito con particolare attenzione. Ecco perché abbiamo abbinato a ogni personaggio il suggerimento di un’attività di Team Building con cui “neutralizzarlo” e anzi sfruttarlo a fin di bene!

Quello che sa sempre tutto

Enigmista Team BuildingÈ il tipo di persona che vuole sempre sottolineare di essere più bravo degli altri, che ha una risposta per tutto, che sa sempre come si fa e come si dovrebbe fare e tende a voler insegnare il mestiere agli altri. È talmente assorbito dall’avere sempre ragione che non si accorge nemmeno di stare antipatico ai colleghi. Per questo le sue proposte, per quanto possano essere valide, vengono sempre osteggiate da tutti gli altri membri del Team, con grande danno non solo per lo spirito di gruppo, ma anche per la sua efficacia.

Proposta di Team Building: Enigmista. Provate a mettere le conoscenze del “saputello” a vantaggio della squadra in una sfida di parole crociate. Se davvero sa più di tutti gli altri riguardo all’azienda e ai suoi prodotti, aiuterà il Team a vincere la gara contro le squadre concorrenti. Se invece così non fosse… imparerà una lezione di umiltà!

Quello che promette e non mantiene

Quasi sempre sono promesse fatte in buona fede e in situazioni di pressione. Tuttavia, chi si impegna, con i colleghi o con i clienti, a portare a termine un progetto entro la scadenza, a completare un lavoro o a risolvere un problema, e poi non lo fa, risulta poco affidabile e addirittura poco credibile.

Proposta di Team Building: Corporate Song. Esprimere in parole e mettere in musica i Valori, la Mission e la Vision aziendale stimola i partecipanti a formulare le proprie idee e a metterle in accordo con quelle del gruppo, a fissare obiettivi e scopi comuni. Questa può essere un’ottima occasione per il nostro “promettitore” per rendersi conto di dover dare un contributo concreto al lavoro del team.

 

 

Quello che “tanto lo farà qualcun altro”

Questo collega si assenta spesso, se arriva è in ritardo, ed è sempre impegnato a fare qualcosa di diverso da quello che dovrebbe fare. Crea problemi per tutto il Team perché quello che non fa – per pigrizia o per indifferenza verso il risultato – ricade sulle spalle degli altri. È quello che interpreta il concetto di responsabilità condivisa come “visto che è responsabilità di tutti, lo farà qualcun altro”.

Proposta di Team Building: Outdoor. Le attività presenti nell’Outdoor Training richiedono un attivo coinvolgimento fisico e una prova di fiducia verso gli altri. Il gruppo, e ogni membro del gruppo, risponde direttamente della buona riuscita dell’esercizio. “Lasciarsi cadere” per essere “preso” dai colleghi può sembrare una prova banale, ma mette in luce l’importanza della responsabilità e del contributo personale di ciascuno.

Quello che fa il battitore libero

Ciak! Si giraCi sono persone che lavorano meglio da sole, e di per sé la cosa non è un problema, anzi può essere un’ottima risorsa per il Team. Lo diventa se il progetto richiede il confronto continuativo con gli altri membri del team. Oppure se il battitore libero ignora le istruzioni, va avanti per proprio conto, e non informa i colleghi di quello che sta facendo.

Proposta di Team Building: Movie Making. Ecco un’attività dove il “battitore libero” ha l’occasione per assumere un ruolo di responsabilità, svolgendo una parte precisa del lavoro. Ma deve anche lavorare costantemente in contatto con gli altri. I registi lo sanno: uno solo, per quanto sia bravo, non può realizzare un film valido. La collaborazione e la divisione del lavoro sono fondamentali in questa attività di team building creativo, in cui tutti i membri della squadra troveranno un ruolo di responsabilità.

Quello che parla male degli altri

Cena con DelittoLa forza del team non sta solo nelle capacità, ma anche nella fiducia reciproca. Per questo chi è sempre pronto a cogliere in fallo i colleghi per andare a riferirne ad altri errori o mancanze (vere o presunte) ha un potenziale molto distruttivo. Una variante è quella di chi parla male della propria azienda, riferendo ai colleghi informazioni magari parziali o inesatte  che li mettono in agitazione e seminano il malcontento.

Proposta di Team Building: Cena con Delitto. Chi ama sparlare degli altri adorerà risolvere un vero “giallo” insieme ai colleghi! Possiamo scegliere un copione ricco di segreti inconfessabili e “scheletri nell’armadio”. In questo modo il nostro pettegolo rivolgerà la sua attenzione ai protagonisti di una storia inventata, invece che creare disagi all’interno del suo team. E la sua capacità di osservazione potrà rivelarsi estremamente utile!

Quello che “è tutto merito mio”

Caccia al Tesoro con iPadSappiamo tutti che vedere riconosciuti i propri meriti è necessario per essere felici in un team di lavoro. Bisogna stare attenti però a non pretendere lodi per qualcosa che non si è fatto! Coloro che si prendono il merito del lavoro altrui danneggiano non solo il collega cui rubano il credito ma tutta la squadra, minando le fondamenta di una collaborazione efficace. Nessuno vorrebbe lavorare con qualcuno pronto a rubargli l’idea migliore per andarsi poi a vantare con il capo.

Proposta di Team Building: Urban Game. Le attività creative e fotografiche che fanno parte delle nostre cacce al tesoro richiedono l’intervento congiunto di tutta quanta la squadra. La persona che vuole spiccare nel gruppo può assumere un ruolo di guida, soprattutto se conosce bene la città visitata. Oppure può incaricarsi di portare l’iPad nel caso di un Urban Game con iPad, scattando foto di gruppo, selfie, o facendo filmati di quanto accade. Questo lo farà sentire importante senza impedire ai colleghi di lavorare efficacemente!

Quello che si lamenta

Tutti i precedenti sono colleghi difficili da gestire. Ma nulla affligge più di una persona che si lamenta costantemente di tutto: il carico di lavoro, gli orari, il cliente che cambia idea all’ultimo minuto, il capo, la nuova strategia, il nuovo progetto… Questo tipo di persona trova un problema in ogni cosa, passa più tempo a lamentarsi che a lavorare veramente. È in grado non solo di infastidire il resto del team, ma anche di demotivarlo.

Proposta di Team Building: Master Cooking. Facciamo vivere al “lamentoso” un’esperienza davvero fantastica di una gara culinaria. Possiamo persino portarlo nel vero set televisivo del programma TV Masterchef! Sarà forse questo il momento in cui cambierà idea sulla sua azienda e si renderà conto del valore di quello che gli viene dato. Per di più, l’adrenalina della competizione gli farà dimenticare le lagne.

 

 

L’ispirazione di questo articolo ci è stata data da www.eventreport.it.

No Comments

Post A Comment

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo!